30/06/2021 TRIESTE – RUBAVANO DAGLI ZAINI INCUSTODITI A BARCOLA: ARRESTATI DAI CARABINIERI || Sembravano due comunissimi tipi da spiaggia che si recavano a Barcola per godersi la giornata di sole. Ma le loro intenzioni erano tutt’altre: il loro obiettivo era approfittarsi dei bagnanti che avrebbero lasciato i loro zaini e le loro borse incustodite. I carabinieri di di Barcola hanno arrestato due cittadini bulgari di 50 e 53 anni. I ladri, vestiti in bermuda, t-shirt e infradito, proprio come qualsiasi altro bagnante, giungevano a Barcola non per stendersi con l’asciugamano e prendere il sole ma per individuare gli zaini e le borse incustodite per rubarne il contenuto. Uno dei due faceva il palo all’interno della pineta, l’altro furtivamente aveva il compito di avvicinarsi agli zaini e, con nonchalance, rovistare all’interno per rubare cellulari e portafogli. I ladri però, non sono riusciti a passare inosservati, tant’è che un passante ha attirato l’attenzione di una pattuglia di carabinieri, che stava svolgendo la quotidiana perlustrazione della riviera barcolana. Uno dei due bulgari, accortosi dei militari, ha mollato la refurtiva e si è diretto verso l’amico che faceva da palo. I carabinieri, però, hanno raggiunto entrambi, bloccandoli. Con anche il supporto di altre due pattuglie da Duino Aurisina, i due sono stati accompagnati in caserma. Le testimonianze dei passanti a Barcola hanno invece permesso di ricostruire la dinamica dei furti. All’interno di uno degli zaini dei bulgari sono anche stati trovati arnesi come forbici, coltellino multiuso, fascette e nastro adesivo. I due ladri, con precedenti e con un divieto di ritorno nel comune di Trieste che pendeva s di loro, sono stati arrestatoi per furto aggravato e rinchiusi al Coroneo. (Servizio di Gianluca Paladin)


videoid(4HfdWxgq3zA)finevideoid-categoria(tg)finecategoria