06/07/2021 TRIESTE – 66 MIGRANTI A TRIESTE IN SOLE 36 ORE: L’ALLARME DEL SINDACATO DI POLIZIA || 36 migranti rintracciati sul territorio del Carso triestino in un giorno e mezzo. E’ l’ultimo sconsolante report che parla dei riflessi della rotta balcanica sul confine orientale. Una situazione che non mette a dura prova solo gli agenti di polizia impiegati sul territorio ma anche la Prefettura che deve poi provvedere all’isolamento in strutture idonee, alla profilassi sanitaria (con tampone per il Covid) e dunque a tutte le pratiche del caso sulle spalle delle Questure in caso, praticamente scontato, di richiesta d’asilo. “Ormai sembra chiaro che manchi la consapevolezza o la volontà politica di intervenire con decisione su una questione – hanno denunciato oggi in una nota i sindacati di polizia FSP E ADP – un ripetersi di quanto già visto negli scorsi anni sta mettendo in seria difficoltà tutto il comparto sicurezza causa la frammentazione degli uffici sul territorio e le ormai croniche carenze di personale. Un intervento in parlamento europeo, è ormai l’unica soluzione per risolvere una questione – aggiunge Edoardo Alessio, segretario locale di FSP – che è, de facto, di pertinenza della Slovenia, la quale continua, ondivagamente, a effettuare controlli insufficienti sul suo confine con la Croazia facendo passare con facilità i migranti sul territorio fino ad arrivare ai nostri confini”. (Servizio di Marco Stabile)


videoid(50WYi0Bv37Y)finevideoid-categoria(tg)finecategoria