20/07/2021 TRIESTE – VERSO UN GREEN PASS A DUE LIVELLI || Green Pass a due livelli: questa la possibile soluzione che il Governo potrebbe adottare, sentita la Conferenza delle Regioni (riunitasi quest’oggi) e dopo la riunione della Cabina di regia in programma domani, a Palazzo Chigi
Obiettivo del governo, secondo una ricostruzione del “Corriere della Sera”, è mantenere l’Italia in fascia bianca almeno fino al 15 agosto: pertanto, oltre alla modifica dei parametri per la classificazione delle zone a rischio, si studiano misure che possano contribuire a fermare la corsa della variante Delta.
Ecco allora affermarsi una mediazione in base alla quale intanto si diversificheranno i luoghi dove più alto è il rischio di contagio.
In questa prima fase, per accedere ai ristoranti al chiuso, e ai luoghi dove sono già previste misure di distanziamento, potrebbe essere sufficiente una sola dose del vaccino. La doppia dose sarebbe invece obbligatoria per quei luoghi affollati dove alto è il rischio di assembramento anche all’ingresso e all’uscita: stadi, concerti, convegni, luoghi di spettacolo, palestre. Con la doppia dose di vaccino si potrebbe ballare nelle discoteche all’aperto, mentre per i ristoranti all’aperto non vi sarebbe alcuna limitazione.
Il Consiglio dei Ministri si riunirà entro giovedì, in modo da poter far entrare in vigore il decreto entro il 26 luglio, e prorogare per almeno ulteriori tre mesi lo stato di emergenza, in scadenza il 31 luglio.
Sulla classificazione delle aree a rischio, com’è noto peserà anche il numero di persone ricoverate in area medica e in terapia intensiva: la zona gialla scatterà se si registreranno occupazioni di posti letto superiori al 10% nel primo caso, al 5% nel secondo caso. (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(TF4nPRK54iE)finevideoid-categoria(tg)finecategoria