21/08/2021 TRIESTE – La Slovenia cambia nuovamente le regole per il semplice transito attrarverso il Paese: slitta al 29 agosto l’obbligo, anche per questi viaggiatori, di avere il Green pass o un certificato equivalente. || I viaggiatori in transito attraverso la Slovenia non dovranno esibire il green pass fino al 29 agosto Lo ha deciso ieri il governo sloveno, posticipando così di una settimana l’introduzione di nuove regole più stringenti per il transito, annunciate nei giorni scorsi. Lo ha riportato l’agenzia di stampa slovena Sta. Fino al 29 agosto, dunque, le persone in solo transito potranno entrare in Slovenia senza essere in possesso di Green pass o documenti equivalenti, che certifichinol’avvenuta guarigione dal Covid da non più di 6 mesi, oppure di essere vaccinati o di essersi sottoposti a test con esito negativo. Per i viaggiatori di passaggio resta tuttavia l’obbligo di lasciare il Paese entro dodici ore, come in passato. Lubiana, in precedenza, aveva informato di voler introdurre la regola del certificato Covid per i transiti già a partire dal 23 agosto. Il cosiddetto ‘criterio Gvt’ (guarito, vaccinato, testato) rimane comunque in vigore per chi entra in Slovenia e vi si ferma. Sono tuttavia esentati dall’obbligo, tra gli altri, chi lavora nel comparto di trasporto internazionale, i minori sotto i 15 anni, i proprietari di immobili e terreni su entrambi le parti del confine sloveno e i transfrontalieri. (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(UmSPpPtoKOY)finevideoid-categoria(tg)finecategoria