14/09/2021 TRIESTE – Con un gran recupero nel finale la Triestina ieri sera ha pareggiato 2 a 2 contro il Piacenza in una gara che si è resa più vivace soprattutto nel secondo tempo. Autore delle due reti dell’Unione il difensore Rapisarda. || Pareggio in rimonta per la Triestina impegnata ieri sera al Rocco contro il Piacenza. Rischiava di diventare una beffa il gol del momentaneo vantaggio degli emiliani non fosse per l’intervento, il secondo di giornata, dell’alabardato Rapisarda.La cronaca della gara: il primo pallone ad andare vicino a una porta è quello crossato dalla bandierina da un giocatore in maglia verde e spedito fuori dal compagno. Diversa la dinamica successiva appena dopo il quarto d’ora con la barriera che mura il calcio di punizione ospite non esente da alcune lamantele piacentine. Meglio poco dopo, sempre per il Piacenza, l’occasione che ha portato alla concusione da dentro l’area, respinta da Offredi e poi ripulita dalla difesa alabardata.Un fallo sulla trequarti permette all’Unione di calciare in mezzo, il pallone spiove e raggiunge Rapisarda che lesto la insacca a rete.La risposta piacentina non si fa attendere troppo con Dubickas che gira di testa un calcio d’angolo battuto corto. 1 a 1.Azione fotocopia anche pochi minuti dopo ma stavolta la mira è troppo alta. Nel finale di primo tempo la Triestina si rende pericolosa con un tiro da fuori area deviato fuori. Avvio di secondo tempo sul copione dei primi 45 minuti, partita molto chiusa con poche situazioni pericolose. Al 58esimo Gonzi spara un destro dal limite bloccato dal portiere Offredi. Azione lunga e confusionaria al 66esimo con tiri, ribattute, respinte e infine la presa sicura dell’estremo difensore giuliano. L’Unione la si rivede al 76esimo con un pallone servito da Giorico verso Trotta il quale non indirizza nello specchio. Calcio da fermo all’83esimo: Lopez calcia con un mezzo giro ma senza creare grattacapi per Stucchi. L’occasione migliore per i locali arriva su colpo di testa di Volta vicino all’angolo lontano della porta avversaria ma ugualmente preda delle mani del portiere che sventa il vantaggio della Triestina. L’Unione spinge e da calcio d’angolo sfiora la traversa.Nel momento clou della gara il Piac (Servizio di Bernardo Gulotta)


videoid(tUuuWnKb6iA)finevideoid-categoria(tg)finecategoria