16/09/2021 TRIESTE – Ieri, 15 settembre, la lista della Federazione del TLT ha festeggiato il 74esimo anniversario dalla costituzione del TLT con un banchetto in Piazza Cavana. Un momento utile per ribadire i punti del proprio programma elettorale || Palloncini, rigorosamente bianchi e rossi, uno spuntino, un brindisi e materiale informativo per la campagna elettorale e per il festeggiamento della giornata in questione. Ieri, 15 settembre, il gruppo facente parte la Federazione del Territorio Libero di Trieste, lista che candida Giorgio Marchesich al ruolo di sindaco e che concorre ai posti in consiglio comunale, ha festeggiato il 74esimo anniversario dalla costituzione del Territorio Libero di Trieste. Il 15 settembre del 1947 è la data dell’entrata in vigore del Trattato di pace del 10 febbraio dello stesso anno. I contraenti del trattato firmato a Parigi erano, oltre l’Italia e la Jugoslavia, le potenze alleate e associate e in primo piano gli Stati Uniti, l’Inghliterra e la Francia e l’ex URSS.Una parte di questo trattato fu dedicata alla questione di Trieste, cui si riferiscono specialmente l’articolo 21 e i due allegati VI e VII.Nel contesto politico attuale è molto frequente senti parlare tuttavia di allegato VIII, quello che stabilisce la libera circolazione di merci e servizi, senza il pagamento di oneri doganali, rifacendosi allo status giuridico dell’extradoganalità dei punti Franchi triestini.Il candidato della Federazione del TLT Giorgio Marchesich resta fermo sul punto cardine del programma della sua lista. Il punti di partenza dal quale poi poter discutere di ogni altro aspetto legato alla città. – Intervistati GIORGIO MARCHESICH (CANDIDATO FED. TLT) (Servizio di Bernardo Gulotta)


videoid(nh7m_RpRNfw)finevideoid-categoria(tg)finecategoria