16/09/2021 BIBIONE – All’indomani del blitz contro la camorra a Bibione, parlanoil sindaco di San Michele al TagliamentoCodognotto e l’assessore al commercio Arduini. || All’indomani del blitz dell’antimafia e delle fiamme gialle triestine contro la camorra a Bibione, che ha portato a 9 arresti tra cui il presidente di Ascom Bibione ed ex vicesindaco di San Michele al tagliamento Giuseppe Morsanuto, il primo cittadino chiarisce la posizione del comune nella vicenda, soprattutto in merito all’organizzazione di eventi e sagre, dove la camorra ha messo le mani. Presente al punto stampa del sindaco anche l’assessore al commercio Annalisa Arduini che ha chiarito quanto emerso da alcune intercettazioni telefoniche, dopo essere stata avvicinata dal capo degli ambulanti campani che voleva comandare sulle sagre, si era sfogata col comandante della polizia locale dicendo “qui non siamo mica a scampia”,. – Intervistati PASQUALINO CODOGNOTTO (SINDACO DI SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO), ANNALISA ARDUINI (ASS. COMMERCIO SAN MICHELE AL TAGLIAMENTO) (Servizio di Ilaria Marchiori)


videoid(-C1GSVNKWsw)finevideoid-categoria(tg)finecategoria