16/09/2021 TRIESTE – I rincari in bolletta rischiano di mettere in ginocchio molte imprese artigiane del nostro territorio, impegnate in una delicata fase di ripresa dalla pandemia. E’ l’allarme che lancia Confartigianato. || I rincari in bolletta non sono solo quelli annunciati dopo il primo ottobre. Nell’ultimo anno i costi dell’energia elettrica e del gas metano sono praticamente raddoppiati, quasi triplicati nel primo caso. L’allarme del direttore di Confartigianato è supportato da numerose segnalazioni da parte di imprenditori del nostro territorio, ma soprattutto dai dati sulle tariffe medie applicate alle imprese in provincia di Trieste: per l’energia elettrica, il costo è passato da 53 euro e 90 per megawatt di giugno 2020 ai 124 euro attuali, per il gas metano a giugno dell’anno scorso si pagavano 20,30 centesimi per metro cubo, oggi il costo è di 45, 8. Confartigianato chiede dunque al Governo di intervenire sui cosiddetti oneri di sistema – Intervistati ENRICO EVA (DIRETTORE CONFARTIGIANATO) (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(dz_vdPnFtos)finevideoid-categoria(tg)finecategoria