22/09/2021 TRIESTE – Il problema dei giardini inquinati, che tanto scalpore aveva fatto qualche anno fa, è stato accantonato dalla politica: questo l’allarme lanciato dalla candidata sindaco dei Verdi e Sinistra in Comune Tiziana Cimolino. || Un problema rimosso dal dibattito politico, quello dei giardini inquinati, secondo la candidata a sindaco di Trieste Tiziana Cimolino,sostenuta da Verdi e Sinistra in Comune. I rilievi avevano evidenziato alti livelli di inquinamento diffuso, con la presenza di idrocarburi e metalli pesanti. Tre anni fa, l’attuale amministrazione aveva applicato il fito rimedio, ovvero la posa di piante nel terreno con il compito di ripulirlo e quindi i giardini sono stati riaperti, Ma secondo la candidata l’operazione non è stata fatta in sicurezza, per la mancanza di controlli puntuali sul funzionamento del fitorimediosarebbe dunque necessario, a giudizio di Cimolino, un monitoraggio continuo dei giardini. (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(tjKB0beYWls)finevideoid-categoria(tg)finecategoria