23/09/2021 TRIESTE – Beffa nel finale di gara per la Triestina impegnata ieri contro la Juventus U23 e uscita quindi sconfitta per 2 a 1. L’Unione ha giocato una buona partita ma non è bastato a portar a casa punti. In 4 partite la Triestina ha conquistato soltanto 2 punti. || Così non và. Non và in termini di risultati perché la prestazione c’è e anche ieri la Triestina ha dimostrato di saper giocare un buon calcio. Ma vuoi distrazione vuoi sfortuna i punti non arrivano e gli alibi, man mano che passano le giornate, diventano sempre più flebili. Ingiusto, per certi aspetti, mettere in discussione l’allenatore dopo 4 giornate, anche in virtù del fatto che il mercato gli ha portato volti nuovi all’ultimo ed è necessario farli entrare in forma e nel giusto ritmo con il gruppo. Andiamo alla gara: il primo portiere ad essere impegnato è Israel della Juventus U23 che ha bloccato in comoda presa il tentativo di testa di Volta su cross di Giorno.I giovani bianconeri arrivano al tiro al 17esimo mandando fuori, 3 minuti dopo nuova occasione anche in questo caso fuori misura dopo pallone servito in mezzo.Alla mezz’ora l’Unione la sblocca grazie al colpo di testa di Negro che sorprende il portiere avversario raccogliendo il buon pallone calciato dalla trequarti.I padroni di casa provano a rispondere subito ma anche in questo caso la conclusione è fuori misura, dando la possibilità alla Triestina di rimettere la palla in gioco alla ricerca dell’immediato raddoppio: i ragazzi di Bucchi scambiano diligentemente facendo calciare Giorno di prima intenzione e da fuori area, ma il suo forte destro sfila sul fondo alla destra di Israel. La partita è accesa e la Juventus al 39esimo trova il pareggio, Barbieri dalla destra gioca bene la sfera servendola rasoterra in mezzo all’area dove Sekulov è ben piazzato per spingerla a rete.Il secondo tempo comincia con i giuliani primi a creare un pericolo grazie a Trotta che gira bene di sinistro ma incontra la presa del portiere. La Triestina è più in forma, Di Massimo sfrutta la torre del compagno per involarsi in porta, destro calciato forte e respinta di Israel. Turno della Juve con un tiro da fuori area che non trova lo specchio della porta. All’ultimo minuto regolamentare i rossoalabardati ci provano da f (Servizio di Bernardo Gulotta)


videoid(NFbA3WcGuBA)finevideoid-categoria(tg)finecategoria