08/10/2021 TRIESTE – La bora ha letteralemnte strappato le lamiere della copertura esterna della palestra della scuola Suvach in via Giulia. Sono stati più di 90 gli interventi dei vigili del fuoco a Trieste nelle ultime 24 ore a causa dei danni del maltempo. || Le lamiere sradicate che coprivano le finestre della palestra della scuola Suvich in via Giulia sono solamente gli ultimi danni da bora e maltempo registrati nelle passate 24 ore. Le coperture sono state letteralmente divelte dalle raffiche di vento. Inevitabile l’ennesima partenza dell’autoscala dei vigili del fuoco per rimediare ai danni. Così come è inevitabile la presenza della polizia locale per i disagi al traffico. I 15 metri di lamiera ceduti sotto la forza delle raffiche di bora sono arrivati a lambire la strada e le stesse auto in transito: un potenziale pericolo per qualsiasi mezzo diretto verso il centro città. Tra ieri e oggi sono stati più di 90 gli interventi dei pompieri a Trieste per disagi e danni causa bora. Le raffiche hanno toccato i 100 chilometri orari, sradicando i rami degli alberi, provocando il crollo di intonaci e calcinacci: decine di chiamate sono giunte alla sala operativa dei vigili del fuoco anche per segnalare finestre pericolanti. La Bora ha contribuito al crollo delle temperature lasciando di fatto spazio alla stagione autunnale. Il calo dell’intensità del vento è previsto per domani: una giornata che sarà caratterizzata di isolate raffiche in mattinata, per poi andare scomparendo nel pomeriggio. (Servizio di Gianluca Paladin)


videoid(2G3O_EWv9zI)finevideoid-categoria(tg)finecategoria