TELEQUATTRO | Medianordest

TRIESTE | BUS A SINGHIOZZO: 106 SENZA GREEN PASS, 50 IN MALATTIA. VERSO L’ESPOSTO IN PROCURA

15/10/2021 TRIESTE – Sono 156 gli autisti della Trieste Trasporti che oggi non hanno preso servizio: 106 per via del mancato possesso del green pass, altri 50 poiché in malattia. || Il mondo del trasporto pubblico locale ha fatto i conti questa mattina con l’obbligo di esibizione del green pass sui luoghi di lavoro. In mattinata, fa sapere l’azienda di trasporto triestina, i disagi sono stati contenuti grazie a una riorganizzazione del lavoro e dei turni notturni riuscendo così a coprire le corse delle linee in partenza alle prime ore del mattino. Qualche corsa nonostante ciò non è partita ma l’impatto a titolo di ritardi o vuoti di mezzi su certe tratte non si è fatto sentire particolarmente. Già ieri la Trieste Trasporti aveva preso alcuni provvedimenti ovvero la soppressione delle linee 12 e 28 e la riduzione delle corse pomeridiane e serali per dar maggiore spazio a quelle mattutine che, fra studenti, lavoratori e altri utenti, sono sempre le più frequentate.Le stime previste già nella giornata di ieri parlavano di un centinaio di dipendenti non in possesso del green pass che quindi, distribuiti fra turni, avrebbero comportato ripercussioni sul lavoro. Previsioni confermate oggi con la Trieste Trasporti che ha comunicato che sono 106 i conducenti che non hanno preso servizio a cui vanno sommati 50 conducenti in malattia per un totale di 156 autisti su 601 dell’organico.L’azienda ha reso noto che l’impennata di certificati di malattia nelle ultime ore sarà oggetto lunedì di un esposto alla Procura della Repubblica al fine di verificarne la regolarità, come Trieste Trasporti auspica.Per quanto riguarda le linee 12 e 28 queste restano sospese fino a nuovo ordine in quanto non è possibile al momento prevedere quanti lavoratori giornalmente rimarranno fuori dal servizio per la mancata esibizione del green pass. Ecco perché l’azienda si riserva di modificare in corso d’opera, con l’obiettivo di ridurre i disagi, le frequenze delle corse cercando di garantire le fasce orarie più affollate.Proprio riguardo una delle due linee sospese, la 12, sono arrivate le prime segnalazioni di malcontento, in primis per aver appreso solo oggi con i car (Servizio di Bernardo Gulotta)


videoid(pXytOGcakmE)finevideoid-categoria(tg)finecategoria

Exit mobile version