19/10/2021 TRIESTE – Il sindaco Dipiazza ha annunciato che in 10 giorni verrà presentata la nuova giunta comunale: intanto noi, raccogliendo un po di informazioni, abbiamo già avanzato i nomi più papabili || Tanto è vero che il sindaco Dipiazza ha annunciato che la nuova giunta sarà presentata fra 10 giorni, quanto è vero che già da ieri ogni partito della coalizione vincente ha cominciato a fare i conti in casa propria, a botte di percentuali e preferenze, rispetto ai nomi che saranno poi messi all’attenzione del sindaco che ribadiamo, sarà lui e lui soltanto a scegliere la squadra comunale.E’ noto però che il peso della trattativa che porteranno avanti i segretari di partito si farà sentire, eccome, in questi 10 giorni. Il toto-giunta dunque è appena cominciato. E partiamo dai nomi già in cassaforte: Carlo Grilli e Giorgio Rossi della Lista Dipiazza seguiranno il sindaco forti di una rinnovata fiducia, così come Elisa Lodi di Fratelli d’Italia, papabile anche per il ruolo di vicesindaco che stando alle voci sarà assegnato ai meloniani. Ma non solo Lodi, perché numeri alla mano ai Fratelli spetterebbero ancora altre due o forse tre sedie della giunta, ed ecco che girano alcuni nomi: Nicole Matteoni è uno di questi, dirigente di partito, candidata in consiglio, così come Caterina de Gavardo per un trio al femminile che risolverebbe buona parte dei problemi al sindaco sulle quote rosa. 2 o forse 3 posti per la Lega che potrebbe riproporre Serena Tonel, già assessore e profilo consolidato all’interno del Carroccio, Everest Bertoli, referente triestino e uomo che ha coordinato la campagna elettorale, nonché figura esperta dell’aula consiliare, infine Manuela Declich, anche lei già in consiglio ed affine alle dinamiche del parlamentino giuliano. In casa Forza Italia è probabile che saranno distribuiti due assessorati: i nomi in corsa sono Michele Lobianco, nuovamente in testa alle preferenze al primo turno, Angela Brandi, assessore uscente, Michele Babuder, che nell’area Lavori Pubblici ha sempre dimostrato molta attenzione e dimestichezza, infine Francesca De Santis che sebbene non candidata è in lizza per quanto ha maturato in questi anni con diverse deleghe portate ava (Servizio di Bernardo Gulotta)


videoid(apdSlsH0HlU)finevideoid-categoria(tg)finecategoria