20/10/2021 TRIESTE – Sempre in crescita il numero di certificati medici. Il direttore di Confartigianato Enrico Eva è preoccupato. “Sono troppi”, ha ribadito oggi in diretta su Telequattro. || Il direttore generale di Confartigianato Enrico Eva, dati alla mano, stavolta più che preoccupato è arrabbiato davvero. L’incremento dei certificati medici rilascianti in tutto il paese negli ultimi giorni, gli risulta più che sospetto.Secondo Eva, la situazione è potenzialmente esplosiva per un’economia che, timidamente, stava ripartendo con una pandemia non ancora sconfitta.Al momento, Eva non si sbilancia su possibili azioni da intraprendere: Trieste Trasporti, che il primo giorno di entrata in vigore del Green Pass obbligatorio per accedere al posto di lavoro aveva dovuto fronteggiare 50 certificati medici in un giorno, si rivolgerà in Procura. Confartigianato prevede un ricorso massiccio alle visite fiscali, anche in seguito ad una precisa raccomandazione da parte dell’Ordine dei Medici, rivolta ai medici di famiglia.Si diceva di un’economia che sta ripartendo. In pole position, il mondo della cantieristica e ciò che ad esso è collegato. Quindi, è sotto gli occhi di tutti, un altro settore.Eva, però, e qui ribadisce un concetto già espresso pochi giorni fa, è preoccupato per il settore che ancora è indietro. – Intervistati enrico eva (direttore generale confartigianato trieste) (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(DFjW849zuAM)finevideoid-categoria(tg)finecategoria