TELEQUATTRO | Medianordest

TRIESTE | AGGRESSIONI A SERVOLA: I RESIDENTI ‘PREOCCUPANTE PER UN RIONE TRANQUILLO’

20/10/2021 TRIESTE – Torniamo sulla doppia aggressione a Servola. Siamo stati a sentire i residenti nel rione. Intanto il triestino sulla cinquantina, preso a sprangate in testa, rimane grave in prognosi riservata a Cattinara. || Sono increduli e preoccupati i residenti di Servola dopo la doppia aggressione in meno di due settimane nel rione, costate una prognosi riservata all’uomo aggredito sabato notte e tumefazioni, trauma cranico e denti rotti al 40enne aggredito lo scorso 7 ottobre. Questi era stato colpito alle spalle con un pugno mentre era a passeggio coi suoi due cani nel viottolo perpendicolare di via San Lorenzo in Selva, per intenderci la strada che porta alla farmacia San Lorenzo. Una signora lo aveva soccorso, chiamando l’ambulanza. Rimane grave il triestino, sulla cinquantina, ricoverato a Cattinara. Sarebbe in pericolo di vita dopo che sabato notte è stato colpito ripetutamente, anche alla testa con un oggetto contundente, forse una spranga, forse un martello.Continuano le indagini dei Carabinieri, che mantengono il massimo riserbo. Per ora non ci sarebbe nessun collegamento tra le due aggressioni. Certo è che Servola non è un rione abituato a questui episodi.Sull’episodio è arrivato anche il commento del già presidente della settima circoscrizione, ora eletto con la Lega in consiglio comunale, Stefano Bernobich. – Intervistati STEFANO BERNOBICH (CONSIGLIERE COMUNALE LEGA) (Servizio di Gianluca Paladin)


videoid(hJiDQDBR4Dk)finevideoid-categoria(tg)finecategoria

Exit mobile version