22/10/2021 TRIESTE – Nessun dialogo con chi proesta e danneggia la città: il presidente della Regione lo ha ribadito stamani, ma nell’intervista che vi proponiamo Massimiliano Fedriga ha paròlato anche di politica. || Il presidente della Regione Massimiliano Fedriga non fa sconti ai manifestanti che in questi giorni, col loro comportamento, hanno trasformato la città in un campo di battaglia. Dal canto suo, Fedriga vorrebbe in qualche modo comprendere meglio le ragioni della protesta, come aveva del resto già dichiarato proprio lunedì ma non certo a queste condizioni.Fedriga poi, indirettamente, lancia un’accusa nei confronti di chi utilizza, ancora, questi momenti, per inculcare determinate idee soprattutto in chi sembra più facilmente disarmato rispetto a certe teorie.C’è, beninteso, anche la politica. E nell’analisi del voto, a mente fredda, Fedriga fa un passo indietro.Fedriga in sostanza ribadisce che, a Trieste ed in Regione, un centrodestra compatto che a suo dire ha ben governato, è stato premiato dagli elettori. Verrebbe da dire indipendentemente dalle tensioni interne a livello nazionale (che comunque ci sono). Una formula, quella vincente in regione, dalla quale secondo Fedriga, non sarebbe il caso di prescindere. – Intervistati massimiliano fedriga (presidente regione fvg) (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(FcQa6mLOopk)finevideoid-categoria(tg)finecategoria