30/11/2021 TRIESTE – UGL Autoferro ha indetto, per venerdì 3 dicembre, uno sciopero del trasporto pubblico locale. Modalità e ragioni nel prossimo servizio. || Quattro ore senza autobus, dalle 9 alle 13 di venerdì 3 dicembre: UGL Autoferro ha proclamato uno sciopero del Trasporto Pubblico. Nel comunicato che annuncia l’astensione del lavoro (che con modalità differenti riguarderà l’intero personale) il sindacato precisa di non essere contrario alla campagna vaccinale, né a qualsiasi strumento posto in essere per combattere la pandemia; ma di avere assistito, a partire dal 15 ottobre scorso, allo svilupparsi di una situazione che UGL definisce surreale: intimidazioni ai lavoratori, scelte organizzative non basate sul buon senso o sulle loro effettiva attuazione (ad esempio, il controllo dei green Pass degli utenti del trasporto pubblico locale).Il tutto, denuncia AUGL Autoferro, senza alcun segno di riscontro da parte delle istituzioni.E dunque, si legge nel comunicato emesso dal sindacato, alla base dell’astensione dal lavoro vi è la discriminazione in essere fra i lavoratori, le intimidazioni che si starebbero verificando, la necessità di una politica di sicurezza nei confronti dei lavoratori, la mancanza di tutela nei confronti degli operatori front-line, la mancanza di risposte da parte del governo, il mancato rinnovo del contratto e la conseguente ripercussione economica sulle famiglie dei lavoratori.“I diritti non sono negoziabili”: così si chiude il comunicato, che sottolinea come il diritto alla salute appartenga a tutti, non soltanto a qualcuno, chiaro riferimento ad una prassi introdotta dal presidente del Consiglio che, sempre secondo il sindacato, esigerebbe l’esibizione di un tampone negativo prima di un qualsiasi incontro in presenza, anche con persone vaccinate. (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(duxEwNPZzTo)finevideoid-categoria(tg)finecategoria