01/12/2021 GORIZIA – E’ stata inaugurata ieri pomeriggio a gorizia la mostra dedicata alle suore Orsoline: fra ricami, paramenti sacri, pizzi e merletti, la mostra sarà aperta fino al 30 settembre del prossimo anno, con ingresso gratuito fino alla fine del 2021. || I quasi 350 anni di storia delle Orsoline a Gorizia non potevano passare inosservati: a loro e al percorso delle Madri Orsoline, alle creazioni e ai legami storici che hanno intrecciato con la città è dedicata la mostra “Tra terra e cielo. I meravigliosi ricami delle Orsoline”, inaugurata il 30 novembre a Gorizia e organizzata dell’Ente regionale patrimonio culturale Fvg (Erpac) e allestita nella sede di Borgo Castello dei Musei provinciali di Gorizia. Le sale museali espongono tessuti ricamati, paramenti sacri, pizzi, modelli e cartoni da ricamo e da merletto. Opere che l’assessore regionale alla cultura Tiziana Gibelli, sorpresa dalla qualità della mostra, loda in modo marcato accanto all’esperienza delle Orsoline a Gorizia, definendola un’eredità di grande pregio che testimonia come le suore appartenenti a questo ordine non avessero una vocazione esclusivamente dedicata all’educazione ma anche a un particolare tipo di creazioni artistiche, dimostrando di possedere creatività e talento.La mostra si colloca, secondo la visione delle regione, come apripista della programmazione culturale del 2022 che sarà l’inizio del percorso che condurrà la città di Gorizia e la regione verso l’appuntamento di Go!2025.La mostra rimarrà aperta fino al 30 settembre 2022, con entrata gratuita fino al 31 dicembre 2021. – Intervistati ANNA DEL BIANCO (DIRETTORE GENERALE ERPAC), TIZIANA GIBELLI (ASSESSORE REGIONALE CULTURA) (Servizio di Bernardo Gulotta)


videoid(wsEpHCFE54U)finevideoid-categoria(tg)finecategoria