29/12/2021 TRIESTE – Dopo 15 giorni sono state attivate le ricerche della donna di 63 anni, Liliana Resinovich, scomparsa dalla sua casa, nel rione di san Giovanni: battute le aree boschive a monte, fino a cava Faccanoni. || Sono scattate questa mattina alle 9, ordinate dalla Prefettura, le ricerche di Liliana Resinovich, la 63enne triestina scomparsa da casa ormai 2 settimane fa. Squadre dei vigili del fuoco e del soccorso alpino, in tutto una ventina di persone, hanno battuto la zona boschiva tra via Capofonte, dove hanno allestito la base operativa, e via Valerio, attraversando la fitta vegetazione e i sentieri impervi anche lungo la linea ferroviaria. Le ricerche si sono successivamente allargate anche all’area della cava Faccanoni. Si tratta della zona a monte dell’abitazione di via Verrocchio, laterale di via Damiano Chiesa, dalla quale la donna di 63 anni si è allontanata martedì 14 dicembre, presumibilmente tra le 8 e le 9.30, facendo perdere qualsiasi traccia. Sul posto, per le ricerche, anche agenti della Volante e i carabinieri. Non è stato chiarito il motivo di questa partenza tardiva delle operazioni, a 15 giorni dall’ultima volta che Liliana è stata vista e sentita nel quartiere. Potrebbe esserci dunque qualche nuovo elemento acquisito nel corso delle indagini, dopo che la procura ha aperto un fascicolo sulla vicenda. Forse le immagini di qualche videocamera potrebbero aver colto Liliana proprio in quella zona, oppure qualche residente potrebbe averla notata proprio mentre si dirigeva nell’area boschiva. Le ricerche proseguono e viene mantenuto il più stretto riserbo sulle indagini. (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(dO500xBQC_k)finevideoid-categoria(tg)finecategoria