TRIESTE – BIS DI ZENO D’AGOSTINO: UNANIMITA’ ALLA CAMERA DOPO IL CASO AL SENATO || Sul bis di Zeno D’Agostino alla presidenza dell’Autorità di sistema portuale dell’Adriatico orientale ormai non ci sono dubbi. Manca solo al firma del ministro Paola De Micheli, ma è una pura formalità. Negli ultimi giorni, però, un po’ di bagarre si è scatenata sul fronte delle commissioni – alla Camera e al Senato – che hanno svolto le audizioni ai candidati alla presidenza ed espresso il proprio parere con un voto (quest’ultimo ufficialmente segreto). A quanto filtra però nell’ultima audizione alla Commissione Trasporti della Camera i 32 componenti hanno votato a favore di D’Agostino all’unanimità, esponenti di Forza Italia compresi. Al Senato, invece, 5 componenti su 20 della Commissione Lavori Pubblici avrebbero – stando a indiscrezioni – espresso un voto contrario al manager veronese. Nella vicenda, però, nulla c’entrerebbero logiche politiche legate a Trieste ma a una mera bega di palazzo. Pare fosse stata convocata una riunione di gruppo urgente dai forzisti e chiesto il rinvio dell’audizione. Di fronte al no del Presidente, gli esponenti azzurri inviperiti avrebbero espresso una serie di pareri negativi non solo nei confronti di D’Agostino ma anche rispetto ad altri candidati, tra cui l’ex lagunare Pino Musolino, in opposizione al comportamento della commissione stessa come atto di protesta. (Servizio di Marco Stabile)


videoid(zVvcEL2GImI)finevideoid-categoria(tg)finecategoria