TRIESTE – IL POSTER DI CAMBER: NONNA TRIESTE DIFENDE I BAMBINI DAL VIRUS CINESE || Quest’anno, l’argomento del consueto poster natalizio firmato Giulio Camber era piuttosto prevedibile, conoscendone la posizione in merito ai rapporti del nostro paese, e di Trieste, nei confronti della Cina. Del resto, lo slogan: Covid da Wuhan a Trieste, più chiaro non poteva essere.
L’immagine è molto semplice: un dragone inghiotte un albero di Natele, mentre un’anziana nonnina, (che ricorda, nei tratti, la “nonna Trieste” de “La Cittadella”), armata di bastone e facendosi scudo con il coperchio di un bottino dell’immondizia, protegge un ragazzino che celebra il Natale.
L’interpretazione politica, fornita da Alberto Polacco, capogruppo di Forza Italia, è anch’essa piuttosto lineare.
L’iconografia, a sua volta, offre un’ulteriore chiave di lettura.
Probabilmente, quando Camber ha ideato il manifesto, non si sentiva ancora parlare della variante inglese del virus: molti stanno evidenziando come una sorta di politically correctness esasperata faccia di tutto per far dimenticare l’origine del virus, e non si periti di sottolineare la “nazionalià”, diciamo così, della variante. (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(TSTp1tNN_vs)finevideoid-categoria(tg)finecategoria