29/01/2021 TRIESTE – PORTO, PARTITA LA DIGITALIZZAZIONE DELLE PROCEDURE DOGANALI || Un progetto di digitalizzazione delle procedure doganali è stato avviato nel Porto di Trieste dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, in collaborazione con l’Autorità di sistema portuale del Mare Adriatico orientale, che ha realizzato in via sperimentale il preavviso delle merci in arrivo nello scalo con il supporto operativo del Comando generale della Guardia di finanza. Il progetto – spiega una nota – nasce nell’ambito del tavolo tecnico permanente tra le Dogane e l’Authority giuliana, che ha lo scopo tra gli altri di digitalizzare le procedure doganali nel porto di Trieste, con l’obiettivo di ottimizzare i tempi di arrivo ed entrata nelle aree portuali; decongestionare i varchi portuali; automatizzare il visto entrare e uscire in Punto Franco; rilevare automaticamente anomalie sulla movimentazione delle merci; procedere al monitoraggio doganale e logistico dei flussi delle merci di rilevanza doganale. La procedura operativa, partita nei giorni scorsi, ha visto la partecipazione graduale di operatori portuali con il supporto delle associazioni di spedizionieri e mira progressivamente – conclude la nota – a utilizzare il preavviso di arrivo come strumento principale per l’accesso in porto. (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(4LJ1_LwL9wk)finevideoid-categoria(tg)finecategoria