10/02/2021 TRIESTE – GIORNO DEL RICORDO, “350MILA STORIE DIVERSE” || Irriducibile, stamani a Basovizza c’era anche Erminia Dionis, esule istriana che da tempo testimonia quanto accaduto. Le abbiamo chiesto di spiegarci il senso del Giorno del Ricordo. Poi abbiamo ascoltato anche Roberto Menia, il presidente dell’Unione degli Istriani Massimiliano Lacota e il presidente della Lega Nazionale Paolo Sardos Albertini.
Ne sono emerse storie e considerazioni. Ad esempio, la paura di raccontare quanto accaduto fino a qualche anno fa, e la necessità di ricordare quello che è accaduto. Ma anche la soddisfazione di vedere che, con gli anni, la tragedia dell’esodo e delle foibe è diventata in un certo senso nazionale, la sottolineatura del pericolo derivato da un negazionismo sfacciato, e la volontà di considerare in un abbraccio comune anche le vittime slovene e croate del comunismo titino. (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(ZMG9joUEg_U)finevideoid-categoria(tg)finecategoria