TELEQUATTRO | Medianordest

TRIESTE | STOP ALLA STAGIONE SCIISTICA FINO AL 5 MARZO: LA RABBIA DI OPERATORI E REGIONE

15/02/2021 TRIESTE – STOP ALLA STAGIONE SCIISTICA FINO AL 5 MARZO: LA RABBIA DI OPERATORI E REGIONE || Una doccia fredda: lo stop nazionale alla partenza della stagione sciistica sconcerta soprattutto per la tempistica della comunicazione. Ieri mattina il governatore Fedriga ha firmato l’ordinanza che stabiliva l’apertura delle piste agli appassionati dal 19 febbraio, subito dopo si è diffusa la notizia della contrarietà del Comitato tecnico scientifico al riavvio dell’attività ritenuta incompatibile con una situazione pandemica ancora preoccupante. Poche ore dopo, la decisione del ministro Speranza di rinviare l’apertura degli impianti al 5 marzo, che è la data di scadenza del Dpcm tutt’ora in vigore. Un rincorrersi di notizie che non va giù ai vertici della nostra regione. Chiediamo al nuovo Governo di cambiare sistema – tuona subito Fedriga – perché evidentemente questo è un risultato fallimentare vista la decisione dell’ultimo momento che riguarda gli impianti da sci. Gli fa eco, oggi, l’assessore al turismo Sergio Emidio Bini, che parla di “mancato rispetto per le istituzioni e per il mondo imprenditoriale”. “Non solo si annulla tutto il lavoro di confronto fatto con il Governo – spiega l’assessore – con i protocolli studiati dalle regioni dell’arco alpino e approvati fino a non più di una settimana fa. Ma soprattutto non si dà la possibilità agli operatori di programmare una già difficile ripartenza”. Più che la chiusura, insomma, si contesta la sua comunicazione all’ultimo minuto, pur essendo a conoscenza da più tempo dei dati non incoraggianti sulla diffusione del virus. Tanto più che la nostra regione aveva deciso di non far coincidere con le vacanze di Carnevale la riapertura delle piste da sci, spostandola di qualche giorno, il 19 febbraio. A essere delusi non sono solo i lavoratori ma anche gli appassionati della nostra montagna: al portale di Promoturismo Fvg si erano già iscritti in 15mila per l’acquisto dello skipass. Ora dovranno aspettare almeno fino al 5 marzo, anche se i più ritengono già terminata la stagione mai partita. (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(cbtekK_LAoU)finevideoid-categoria(tg)finecategoria

Exit mobile version