15/03/2021 TRIESTE – TORNATO L’OBBLIGO DEL TAMPONE PER I LAVORATORI TRANSFRONTALIERI || E’ tornato, da oggi, l’obbligo del tampone per i lavoratori transfrontalieri. Chi si muove da e per la Slovenia dovrà fare il test, settimanalmente. Già a febbraio, la momentanea introduzione dell’obbligo aveva fatto andare su tutte le furie i triestini che devono recarsi in Slovenia, così come pure il dialogo tra Roma e Lubiana si era reso necessario per rivedere il sistema ai confini. Dopo una sorta di vacatio legis da oggi si riprende don l’obbligatorietà del tampone. In Slovenia, però, viene effettuato gratuitamente per coloro che per lavoro sono costretti a spostarsi. Si po’ facilmente prenotare per il tampone nelle strutture predisposte e, dopo poco tempo, arriva il risultato via sms. In ogni caso, se lo si dovesse pagare, il tampone rapido costerebbe in Slovenia meno, ovvero 20 euro, che nelle farmacie in Italia, dove il prezzo è di 26 euro.
Sono tanti gli italiani che vivono oltre confine che hanno plaudito a questo sistema, così come invece sono moltissimi i cittadini giuliani che, per ora, si devono rassegnare ad arrangiarsi con i costi da sostenere ogni settimana. (Servizio di Gianluca Paladin)


videoid(8gCnpqZBxxo)finevideoid-categoria(tg)finecategoria