16/03/2021 TRIESTE – COVID FVG: RECORD DI RICOVERI IN INTENSIVA, BOOM DI CONTAGI A GORIZIA || La variante inglese sta continuando a incidere moltissimo sulla velocità di propagazione del contagio di Covid-19. Mentre il picco della curva epidemiologica è atteso per i prossimi giorni, intanto il Friuli Venezia Giulia registra 420 contagi ogni 100mila abitanti. Questa la media regionale. A Trieste si registrano 340 abitanti contagiati ogni 100mila, ma non è il dato peggiore della regione. C’è Gorizia che ora registra 550 contagi ogni 100mila persone; ben 600 invece in provincia di Udine. Fanalino di coda, ma in positivo, invece, la provincia di Pordenone con 170 contagi ogni 100mila abitanti.
Trieste, quindi è sotto la media regionale, ma non ce’ nulla per cui rallegrarsi, il dato rimane in ogni caso ben al di sopra dei 250 contagi che segnano la linea di demarcazione che separa la zona rossa da quella arancione.
I dati che però davvero preoccupano sono quelli sulla pressione ospedaliera. Negli ultimi sette giorni siamo passati da 58 pazienti in terapia intensiva a 77, un record che batte già quello di ieri, di 70 pazienti ricoverati, che era il precedente picco dall’inizio della pandemia. 530, invece, sono attualmente i pazienti negli altri reparti. Il Friuli Venezia Giulia sfora entrambi i parametri nazionali andando oltre il 30 e il 40%.
I reparti ospedalieri sono pieni e per questo è scattato il piano d’emergenza per garantire 249 posti letto per ospitare i pazienti Covid. A Cattinara, fino a ieri, erano 4 i posti letto liberi in intensiva su 24 totali e in semintensiva sono 26 i posti occupati. A breve ci saranno 33 nuovi posti letto a Cattinara e aumenterà di 6 posti letto anche il reparto delle intensive. I reparti Covid non intensivi, invece, sono all’Ospedale Maggiore, che ha 15 posti liberi su 98. Nonostante la pressione, gli ospedali continuano a garantire l’attività chirurgica urgente e quella oncologica.
Spostandoci nell’isontino, infine, all’ospedale di Gorizia si aggiungeranno 15 posto letto Covid, convertendo il reparto di Neurologia: in tutto però, gli aumenti dovrebbero arrivare a 24 posti letto, mentre in una fase successiva sono previsti altri 30 posti letto contestualmente allo spostamento dell’attività chirurgica a Monfalcone. (Servizio di Gianluca Paladin)


videoid(35kOuFR8KSE)finevideoid-categoria(tg)finecategoria