30/03/2021 TRIESTE – VIA LIBERA AI VACCINI IN FARMACIA: ‘ACCORDO POSITIVO, ORA SIA RECEPITO IN FVG’ || Firmato ieri dal ministro Speranza il protocollo con regioni e farmacisti per far partire le vaccinazioni anti Covid nelle farmacie del nostro Paese. Faranno eccezione i soggetti ad estrema vulnerabilità o con gravi reazioni allergiche pregresse.
Secondo l’accordo quadro, le attività di prenotazione ed esecuzione dei vaccini saranno eseguite dalle farmacie seguendo i criteri di priorità già definiti.
Alle farmacie è riconosciuta una remunerazione pari a 6 euro per l’atto professionale della singola iniezione. Ora il protocollo dovrà essere recepito a livello regionale. Se l’impiego dei farmacisti nella campagna vaccinale viene giudicato positivamente dai diretti interessati, qualche perplessità rimane sulle farmacie come sedi delle iniezioni.
Il paziente dovrà sostare in area monitoraggio della farmacia per i 15 min dopo la somministrazione del vaccino anti-Covid: il farmacista sorveglierà e fornirà un supporto di emergenza in caso di reazione anafilattica dovuta alla vaccinazione, avvisando immediatamente il numero di pronto soccorso 118. In caso di comparsa di orticaria, problema respiratorio o emodinamico il farmacista avvisa immediatamente il 118 e posiziona il paziente nella posizione più confortevole. Se necessario, in caso di grave anafilassi con pericolo di vita, il farmacista somministrerà adrenalina intramuscolo (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(NtB3MafSra4)finevideoid-categoria(tg)finecategoria