07/04/2021 TRIESTE – RIAPRE LA SCUOLA, PREVITI (UIL): ‘IL VERO NODO? LE CLASSI POLLAIO’ || Bene la ripartenza della scuola per i bambini di asili, scuole dell’infanzia e primarie e per i ragazzi della prima media, ma va garantita la sicurezza e questo ancora non avviene. E’ l’opinione del segretario della Uil scuola Ugo Previti, che avverte: i problemi da risolvere restano ancora tanti, a cominciare dagli spazi delle mense scolastiche.
Il vero nodo ancora da sciogliere, non solo per il primo ciclo di istruzione ma anche per gli studenti più grandi, restano le classi pollaio. E quello, collegato, della carenza di personale nella scuola.
“Sul tema scuola, a fronte della fase di pandemia, abbiamo messo in campo tutte le misure, competenze e risorse a disposizione della Regione, intervenendo a tutela della salute di tutti e non solo dei ragazzi solo quando le evidenze sanitarie lo imponevano”. Lo ha affermato l’assessore regionale all’Istruzione, Alessia Rosolen in sede di VI Commissione consiliare del Consiglio regionale. Rosolen ha ricordato che “le due sole ordinanze regionali restrittive sulla scuola sono state emanate in lieve anticipo rispetto al passaggio del Friuli Venezia Giulia dalla zona gialla a quella arancione a gennaio e dalla zona arancione a quella rossa a marzo, in tempi poco antecedenti ai picchi di contagio”. (Servizio di Laura Buccarella)


videoid(uAtyAq34SUY)finevideoid-categoria(tg)finecategoria