TRIESTE – ASSUNZIONE DI DISOCCUPATI E SMART WORKING FVG: STANZIATI 9 MILIONI || 6 milioni di euro per incentivi alle imprese per l’assunzione di disoccupati con contratti di lavoro a tempo determinato o a tempo indeterminato e 3 milioni destinati all’acquisto di dispositivi digitali, all’adozione di strumentazione informatica e alla formazione specializzante per lo smart working.
In totale quindi 9 milioni di euro attinti dal Fondo sociale europeo per fronteggiare l’urto dell’ondata autunnale dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. E’ l’ultimo riparto approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore al Lavoro, Alessia Rosolen, alla luce degli sviluppi recenti e in considerazione delle effettive esigenze del sistema sociale ed economico.
La prima misura, finalizzata a nuove assunzioni di disoccupati con contratti di lavoro a tempo determinato o a tempo indeterminato, assiste a un intervento molto rilevante, che porta quasi a
raddoppiare il budget previsto originariamente in primavera.
Allentati anche i vincoli imposti in precedenza alle imprese che in precedenza potevano usufruire dei fondi solo per assunzioni a tempo indeterminato, considerato il momento storico che richiede la massima flessibilità.
L’altro intervento è costituito dall’erogazione di un contributo a favore delle imprese e dei lavoratori autonomi per l’adozione e l’attuazione di piani aziendali di smart working – ha chiarito l’assessore -. L’obiettivo è favorire l’alleggerimento dei vincoli connessi dalla localizzazione della prestazione
lavorativa, lasciando al lavoratore la libertà di scelta, garantendo contestualmente la produttività, il benessere e la tutela della salute ai tempi del Covid.


videoid(7QdnnV3FXoo)finevideoid-categoria(tg)finecategoria