09/04/2021 TRIESTE – MORTI PADRE E FIGLIO IN UN APPARTAMENTO DI VIA GIULIA: E’ GIALLO || Padre e figlio trovati morti nel loro appartamento. Sergio Visintin, 82 anni, e Riccardo, di 45, non non davano loro notizie da almeno due settimane. Sono stati i vicini di casa del condominio di via Giulia 108 a dare l’allarme ai pompieri, preoccupati dal forte odore che proveniva dall’appartamento al settimo piano.
I vigili del fuoco, intervenuti attorno alle 10, hanno dovuto sfondare la porta che era chiusa dall’interno. Davanti ai loro occhi una scena raccapricciante: i cadaveri erano in avanzato stato di decomposizione, forse da più di un mese, stesi a terra in due stanze diverse. Ma oltre allo shock per la scoperta dei corpi senza vita, ciò che ha sconcertato i pompieri prima, e gli investigatori poi, è stata anche la condizione di totale degrado dell’appartamento, che sembrava quasi un angolo di periferia dove si accampano i clochard: i due, infatti, pare dormissero a terra.
E’ giallo sulle cause del doppio decesso: tra le ipotesi più credibili quella che uno dei due sia morto in precedenza e l’altro si sia lasciato andare al proprio destino. Una pista investigativa, che si collegherebbe alla difficile situazione psicofisica che viveva il 45enne Riccardo Visintin, noto in città come giornalista pubblicista e collaboratore del Festival dei cortometraggio ShorTS.
“Amico mio non me lo dovevi fare” scrive su Facebook l’organizzatrice del festival triestino Chiara Omero, aggiungendo “mi hai chiesto poche settimane fa, come facevi sempre, ‘Chiara, sarò anche quest’anno con voi vero?’ e ti ho risposto che ovviamente fai parte di ShorTS, fai parte di noi, e i tuoi diari di bordo ci hanno sempre accompagnato nel racconto delle nostre serate e dei nostri film”. Nonostante questa prima ipotesi – legata a un possibile disagio esistenziale – nessuna ricostruzione può essere esclusa compresa quella del litigio finito male. I vigili del fuoco invece hanno già acclarato come non possa esserci stata alcuna fuga di gas all’origine delle due morti. Decisiva per le indagini della Squadra Mobile, coadiuvata dagli esperti della Scientifica, l’autopsia che verrà effettuata dal medico legale Fulvio Costantinides. (Servizio di Gianluca Paladin)


videoid(fzpgs8mtBds)finevideoid-categoria(tg)finecategoria