22/04/2021 TRIESTE – PORTO: PIATTAFORMA AI TEDESCHI FINO AL 2052 E AVANTI TUTTA CON IL POST FERRIERA || Concessione di 31 anni per la Piattaforma logistica. Ora c’è la firma. Oggi la formalizzazione dell’atto alla Torre del Lloyd fra Authority e HHLA PLT ITALY, società del gruppo facente capo alla holding del porto di Amburgo. La concessione che scadrà nel 2052, comprende una superficie complessiva di circa 120 mila metri quadrati. L’opera è stata collaudata a fine 2020 è già un terminal pienamente operativo dopo l’arrivo della prima nave RO-RO nelle scorse settimane ed è nata per rispondere al trend di crescita del traffico merci dello scalo giuliano, primo porto d’Italia per volumi totali e traffico ferroviario. Il termina è dotato di due banchine con ormeggi ro-ro capaci di ospitare fino a 4 navi e, in prospettiva, con l’apposito raccordo ferroviario. Il rilascio di questa concessione s’inserisce nel percorso per la riconversione industriale e sviluppo produttivo nell’area della ferriera di Servola, attigua alla Piattaforma. Completata la fase di demolizione e smantellamento dell’altoforno della ferriera, inizierà una nuova fase di espansione del porto di Trieste verso sud, con l’obiettivo di far nascere un polo logistico sostenibile a servizio dell’economia del territorio, dotato di un raccordo ferroviario che potrà accogliere treni completi da 750 metri, e di un collegamento stradale diretto sulla grande viabilità triestina. (Servizio di Marco Stabile)


videoid(N8QhtT5cqIA)finevideoid-categoria(tg)finecategoria