05/05/2021 TRIESTE – “C’E’ UN PACCO IN GIACENZA”: MA L’SMS NASCONDE UNA TRUFFA || Se doveste ricevere un SMS come questo, evitate di cliccare sul contenuto ipertestuale. La raccomandazione arriva dalla Polizia Postale, in seguito ad una serie di segnalazioni da parte di cittadini preoccupati. Il messaggio contiene un link che è la chiave d’accesso ai dati sensibili presenti nel cellulare. Il testo si riferisce ad un pacco in giacenza, e può capitare che inviti chi lo avesse ricevuto a tracciarne la spedizione, a volte entro 48 ore
altrimenti il pacco in questione verrà restituito al mittente. C’è infatti quello strano link, che però non presenta la certificazione SSL (e difatti inizia con “http” e non con “https”).
Il link rimanda ad una pagina che invita ad effettuare un pagamento per sbloccare il pacco in arrivo: in questo modo gli hacker accedono alle informazioni personali degli utenti.
Si può, intanto, bloccare il mittente (che sembrerebbe provenire da una numerazione italiana, che può variare); ma non è detto che non possa arrivarne uno simile da un altro numero.
Può accadere, pure, che aver cliccato sul link instauri una catena di Sant’Antonio per mezzo della quale l’utente, a sua volta, invii lo stesso SMS ad altri numeri presenti nella sua rubrica.
Se dunque, inavvertitamente, si fosse cliccato sul link truffaldino, si consiglia di ripristinare le impostazioni di fabbrica del proprio cellulare, di informare i propri contatti in rubrica affinché cestinino i messaggi provenienti da quell’utenza telefonica, ma soprattutto di modificare tutte le password utilizzate nel cellulare (social network, mail ma soprattutto quelle di home banking). (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(tJ3eOZrqzlw)finevideoid-categoria(tg)finecategoria