16/06/2021 TRIESTE – ROSSETTI, TORNANO OPERETTA E MUSICAL || Era emozionato, insolitamente ma comprensibilmente, Andrea Binetti quando ieri ha dato il via allo spettacolo che ha riportato al Rossetti le melodie e i ritmi dell’operetta e del musical. E forse era emozionato anche il pubblico, ansioso di risentire i brani più celebri ed accattivanti.
Assieme a Ilaria Zanetti, Mathia Neglia e Stefania Seculin, Binetti ha preso il pubblico per mano e l’ha riportato a Vienna, nel Salzkammergut, nella Parigi della Vedova Allegra, quindi fra i meandri del teatro abitati dal Fantasma dell’Opera, lungo i sentieri dorati che conducono ad un immancabile regno di Oz, nell’America di “West Side Story”, nei teatri di posa di “Sunset Boulevard”.
Velocissimo è corso il recital, con gli ottimi interpreti coadiuvati da Corradso Gulin al piano, Antonio Kozina al violino, Andrea Zullian al basso e Paolo Muscovi alla batteria.
Entusiasta la reazione del pubblico fin dal primo brano, “Ma, senza donne” da “La Principessa della Czardas”.
Ma al di là del successo dello spettacolo, organizzato dall’Associazione Internazionale dell’Operetta, primo di una serie di appuntamenti che proseguirà per tutta l’estate, la sensazione è che il pubblico si sia in qualche modo riappropriato definitivamente del proprio rapporto con il teatro. C’era bisogno, forse, di una prova tangibile di tale legame: in queste settimane, lo Stabile ce ha fornito prove in abbondanza. (Servizio di Umberto Bosazzi)


videoid(jPHA-bf3Eno)finevideoid-categoria(tg)finecategoria